ENRICO MICHELETTI

ENRICO MICHELETTI
ENRICO MICHELETTI

 ENRICO MICHELETTI

Questa biografia è scritta dall’ artista. 

 

 

1951 Nasce a Bolzano Enrico Micheletti. Segno zodiacale capricorno.

1955 Appare sul giornale locale per la prima volta, non con la chitarra ma con la motocicletta che il padre ex pilota gli ha costruito e con la quale fa da mascotte in tutte le motogimncane della regione.

1961 Il padre gli regala la prima chitarra e gli impartisce i rudimenti della musica.

1969 Inizia ad esibirsi nei primi locali, per lo più discoteche, e fonda il suo primo gruppo” Black Fire “. Nello stesso tempo ottiene il diploma, ed ha la prima esperienza fuori dal guscio , a Crema in una chiesa sconsacrata, suona in concerto assieme a Demetrio Stratos.

1970 Lascia l’università per andare asuonare in Turchia e interrompe cosi’ anche l’attività di scenografo e pittore che aveva avviato a Padova: incontra Francis Kuipers e forma cosi’ un sodalizio che porterà il chitarrista Anglo-Olandese a collaborare anche al primo LP di Micheletti in veste di ospite. Fonda il suo secondo gruppo, la Sunshine Blues Band.

1973 Inizia in Belgio la sua peregrinazione attraverso il Nord Europa che lo porterà ad esibirsi in formazioni e locali diversi. Trova un manager e fonda il gruppo ” Last Cadillac ” cosmopolita nel quale orbiteranno numerosi musicisti della scena belga e anche americana.

1979 Una lunga tappa a Roma, dove fonda con Loris Anesi il gruppo che farà parlare le riviste specializzate, la Hard Time Blues Band. Suona spesso al Folk Studio e in altri locali come il Piper etc…

1980 Viene recensito sulla guida al Blues di Fabio Treves . Incontra a Modena Kaba Cavazzuti e Glauco Zuppiroli, e con loro suona parecchio in tutti i luoghi possibili. Nello stesso periodo a Reggio Emilia suona in concerto con Champion Jacl,Mickey Backer’s . Suona a ncora con : Daniele Campana ( Nomadi ), Irio de Paula, Maurro Sarti ( Denny’s & the Jets ) ,Henghel Gualdi, Gaz Nevada.

1982 Enrico, richiamato in Belgio dal suo ex batterista Loris Anesi incontra Luther Tcker, collabora con la Frisco B. B. , e successivamente parte per il Canada.

1984 Viaggia per tutto il Canada suona anche la country music in contra e lavora con Yves Simon, Al Cohn, Big Mama Thorton, Big Moose Walker.

1987 Ritorna in “patria” suona con Bill Thomas, il ritrovato Francis Kuiper’s, smuove le acque del rock locale, fonda una associazione per la tutela dei musicisti, collabora al lavoro discografico di Georg Clementi, Georg Mc Antony, e incide un disco proprio” Out of Bones”.

1990-91-92 Suona alle isole Maldive, Grecia e raramente nella sua città d’origine.

1993 Incide il suo secondo disco ” Sunset Feeling ” all’ Esagono di Rubiera, collabora con i Nomadi, Nadier Natalini, Gang, A.F.A., Frontera. Incontra Claudio Caramani e collabora con il medesimo in concerti

1995 Incide l’inedito Gliding&Sliding al Perpetum mobile di Merano e fonda il gruppo “Graal” che avrà breve durata. Incontra Massimo Sbaragli con il quale trova una intesa e, si esibiscono in duo e fanno una seduta di registrazione live ancora all’ Esagono a Rubiera.

1996-97 Inizia lo studio della musica orientale, e incide il brano” Fiore di loto ” sul CD compilation ” Meran Flore ” e il brano Seven Flames registrato dal vivo e inserito nel “Rafkeller compilation”.

1998-99 In questo periodo Enrico suona spesso dal vivo in locali , trasmissioni radiofoniche. L’incontro con Flavio Delladio cantante e chitarrista votato alla country music lo vede impegnato nella preparazione del prossimo CD, prodotto da Perpetium Mobile di Mike Frajria. Nello stesso tempo Enrico in veste di compositore, collabora con la MPC Austriaca, vendendo alla stessa diverse composizioni già presenti sul mercato Europeo.

IN MEMORY OF ENRICO MICHELETTI 1951-2008

Altre notizie su ENRICO MICHELETTI:
SPAGHETTI E BLUES

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi